NOVITA' DAL QUARTIERE

Cerchiamo collaboratori/collaboratrici per la nostra WEB TV contattaci via mail

ILFARO WEBTV

sabato 13 dicembre 2008

ILLUMINAZIONE PUBBLICA

Come noto, alcune vie del quartiere S. Liborio non hanno illuminazione pubblica dovuto al mancato allaccio alla rete di alcuni lampioni (vedi tratto finale mare monti di Via C. Fontana), e soprattutto alla mancanza di lampioni.
Alla luce di quanto sopra, ci chiediamo che fine hanno fatto i lampioni grigi prematuramente dismessi a Corso Centocelle?
La nostra speranza è che non siano stati buttati, e che possano essere, con l’ intervento del Presidente della II^ Circoscrizione, riutilizzati magari in qualche via buia del quartiere S. Liborio.

domenica 19 ottobre 2008

I VANDALI ED IL SINDACO

In questi giorni, Civitavecchia è stata colpita da nuovi attacchi vandalici.
I soliti "IGNOTI", questa volta hanno alzato il tiro colpendo il Baby Parck di Piazzale del Pincio, cuore dell'amministarzione cittadina.
Una sfida?
Non lo sappiamo.
Ora il Sindaco dovrebbe chiedere scusa alla cittadinanza per tutte quelle chiacchiere fatte e per il poco realizzato.
Ricordiamo che il responsabile per la sicurezza in città, è il Sindaco proprio quel Sindaco che si è permesso di mandare a casa i vigili, di tenere la Marina al buio, di non spendere un soldo per le manutenzioni dei parchi pubblici cittadini, di non far partire un servizio di vigilanza notturna etc. etc.
Risponda Sindaco, dica qualcosa!!!!!
by ILFARODISANLIBORIO

mercoledì 24 settembre 2008

MANDIAMO A CASA MOSCHERINI!!! INIZIA IL NOSTRO "ANNO ZERO"

Oltre un anno di MOSCHERINI
che delusione
!
Ormai è un sentimento diffuso nella cittadinanza anche chi ha contribuito alla sua vittoria ha dovuto ricredersi.
Moscherini non riesce per 2 motivi principali:
a) non ci sono le risorse finanziarie che hanno riguardato lo Scalo portuale (oltre 400 milioni piovuti dai governi centrali). Ha trovato un Comune con circa 83 milioni di debiti che l’Amministrazione De Sio, in particolare il suo Assessore alla Finanze aveva procurato. Tuttavia sta beneficiando di risorse exstra (10 milioni nel 2007 ed ora altri 13 + 4 milioni che diverranno in tre anni 40 in tutto) carpite dall’ENEL a scapito di un rapporto con le aziende elettriche che non può essere quello.

b) Manifesta il sua carattere accentratore, invece di convincere per la forza e la bontà delle proprie idee, le vuole imporre senza confronto e senza mezzi termini e questo gli produce anche screzi con i suoi sostenitori che alla lunga pagherà.

“Deficit di DEMOCRAZIA”: Dopo oltre un anno il Comune è senza il Difensore Civico è ciò la dice lunga sulla sensibilità e sul rapporto che Moscherini ha con la cittadinanza. Così i cittadini sono costretti a pagare e a rimetterci nei rapporti con l‘Ente per problemi di maggioranza: non riescono a convergere su un nome!!!

“Pessima gestione delle municipalizzate”:
Lo solita solfa. Moscherini aveva presentato alla città l’ing. LOMBARDI e lo aveva presentato come un “Supermanager” a capo delle di ETRURIA ed ETM. Le società hanno continuato con i mali di sempre: scarsa efficienza, assenteismo, clientelismo l’unica cosa da supermanager è lo stipendio oltre 20 mila al mese!!!

“Assenza di politiche ambientali”:
Cosa sta facendo l’Amm.ne Moscherini per migliorare la qualità dell’aria? Giudicate voi.
Non tutti sanno che nella vicenda dell’A.I.A. (Autorizzazione Integrata Ambientale, un controllo ulteriore dell’impianto, per Torrevaldaliga nord, quello di proprietà Enel, che si deve effettuare anche a detta dell’ARPA (Agenzia regionale Protezione Ambiente) organo ufficiale deputato ai controlli il 1° cittadino si è dato da fare, ma come?
Il Sindaco con ben 2 lettere si è scagliato contro questo ulteriore controllo affermando che come 1° cittadino anche a nome della cittadinanza questi ulteriori controlli non erano necessari!!!
Questo, capite bene, non solo era ILLEGGITTIMO perché in contrasto con la delibera che ha dato l’assenso alla riconversione a carbone ( che esprime “parere favorevole alla conversione a patto delle massime garanzie”) ma anche con quello che il buon senso che un Sindaco dovrebbe garantire.
Adesso comprenderete la facilità con il quale il Sindaco “scuce” i soldi all’Enel.
Per la cronaca poi grazie alla mobilitazione di alcuni cittadini e di due consiglieri di opposizione (uno di questi, il nostro rappresentante), che sono intervenuti direttamente nella conferenza dei servizi, quel controllo si farà!
Per non parlare di Tirreno Power, ossia la società proprietaria dell’altra centrale, Torrevaldaliga sud, che ha chiesto per un gruppo, il 4°, vecchio ed obsoleto di oltre 35 anni, tecnologia vecchia, l’autorizzazione all’esercizio continuo seppur ad 1/3 delle potenzialità. Così facendo si aumenterebbe la potenza di esercizio e quindi altre emissioni inquinanti che insisterebbero sul territorio.

Per non parlare dello scalo portuale (nei confronti del quale noi abbiamo indicato e promosso soluzioni ed esperienze positive) o dell’insistenza del Sindaco che vuole a tutti i costi “bruciare” i rifiuti anche di fuori per “guadagnare” dimenticando la situazione ambientale già critica ed ignorando le nuove tecnologie di gassificazione dei rifiuti che di fatto garantiscono EMISSIONI ZERO: e lui invece di fare un confronto, dall’alto del suo ruolo, vuole IMPORRE!!!

“colate di cemento” :
La politica urbanistica sta diventando la classica colata di cemento invece di riqualificare e dare un’anima alla città. Sono state messe in cantiere delle politiche che se attuate depauperanno il nostro territorio.
Prima fra tutti vorremmo ricordare i Piani Integrati se andranno avanti consentiranno di costruire anche in zona agricola!!!

“Cancellazione della Frasca”:
L’unico tratto della costa marina rimasto libero e non antropizzato e l’unica area a verde consistente, quale la pineta La Frasca, rischiano la cancellazione. Moscherini è tornato a sostenere in pompa magna il terminal Cina ossia una vasca di colmata più precisamente l’imbonimento a mare di metà tratto di quella costa, per circa 50 ettari circa, per creare piazzali per lo sviluppo del Porto.
Noi non siamo contro il lavoro o lo sviluppo del porto ma vale la pena “sacrificare” definitivamente gli ultimi spazi rimasti quando, se si realizzassero quelli già autorizzati, avremmo a disposizione strutture che sarebbero adatte per prospettive di traffico con valori esponenziali rispetto a quelli attuali?
Per non parlare del porticciolo che prevede una capienza che va oltre le esigenze del diportismo locale. La proposta delle opposizioni, invece, concilia sia l’esigenza ambientale che quelle del diportismo locale.
Per la riqualificazione della Pineta il suo progetto (ristoranti, campi da tennis) allontanano questo bene da una autentica riqualificazione ambientale del bene e dalla fruizione pubblica che sono invece i nostri canoni di sviluppo ma anche quelli imposti dallae prescrizioni ambientali del ministero dell’Ambiente.
Fermiamo questi rischi
Fermiamo questo devastatore della democrazia e dell’ambiente
Mandiamo a casa Moscherini

venerdì 19 settembre 2008

Civitavecchia.........che spettacolo!!!

Mentre le periferie ed il centro cittadino sprofondano nel degrado,
il caro Sindaco Moscherini trova solo il tempo ed i fondi per organizzare qulsiasi forma di intrattenimento con l'intento forse, di distogliere l'opinione pubblica dagli innumerevoli problemi cittadini non risolti, come la pulizia delle strade, la mancata raccolta differenziata, le strade colabrodo, depuratore, discarica, degrado alla marina, vandalismo, spreco di denaro pubblico, etc.etc.etc.
Alla luce di quanto sopra, i cittadini di San Liborio si chiedono: " ma Moscherini non avrà mica sbagliato mestiere?"
Il primo cittadino dovrebbe considerare l'ipotesi di dimettersi per poi intraprendere la strada di direttore artisctico della città.
Speriamo che ascolti il nostro consiglio.
ILFARODISANLIBORIO

venerdì 1 agosto 2008

Lettera aperta agli assessori ed al sindaco Moscherini, ai cittadini.

DI V. PETRELLI - CONSIGLIERE COMUNALE
Non ci sono solo i grandi problemi, la qualità della vita di una città dipende anche dall’attenzione alle cose quotidiane. Una buona amministrazione non deve trascurare che apparentemente possono sembrare di minore entità ma che poi incidono fortemente sulla qualità della vita.

Egregi assessori
Vengo a voi con questa lettera perché voglio sottoporvi il problema della città pulita.
E’ passato già un anno dall’insediamento dell’amministrazione che si è autodichiarata del fare ma a tutt’oggi non c’è stato un solo atto che abbia riguardato la città pulita, che abbia promosso politiche tese a quest’obiettivo.
Eppure ricordo un consigliere di minornanza, come me, l’attuale assessore alla P.I. che dai banchi dell’opposizione lanciava la proposta di baby vigili. Stranamente oggi che ha tutte le facoltà non le sfrutta.
Tornando a questo problema il principale soggetto responsabile è l’azienda che effettua il servizio di nettezza urbana ma è pur vero che nonostante i limiti, le lacune dimostrate non è mai arrivato da parte di chi ha la responsabilità politica, in primis il sindaco, un richiamo, un veto nei confronti della dirigenza in particolare del super manager Lombardi.
Solo silenzi, colpevoli silenzi. Diceva la nonna di una mia amica che la colpa non è di chi non fa ma di chi permette di non fare. E la responsabilità politica è evidente.

Non accetto assolutamente la scusa che la nuova organizzazione dei servizi risolverà questo problema. Il problema si risolve con una serie di attività orientate e forti che portano tutti, chi fa i servizi, il corpo dei vigili urbani, l’organizzazione delle aree pubbliche ed i cittadini a cambiare.

Tornando al nocciolo della questione quando si affronta il problema della città pulita?
Per la verità bisogna coinvolgere e stimolare i cittadini ma per far questo è necessario che il servizio sia reso almeno ad un livello di sufficienza. Mi spiego, se in una zona mancano i cestini non si può pretendere la risposta degli utenti, se un contenitore delle differenziata non viene svuotato con regolarità e davanti alla necessità non posso addossare la colpa ai cittadini per mancati obiettivi.
Se gli strumenti gestionali e funzionali sono efficienti, poi si potrà pretendere la collaborazione anche con l’ausilio della repressione ma anche qui si apre un problema gestionale. Si può arrivare a questo obiettivo se proprio adesso sono stati lasciati andare a casa 16 precari che da circa 3 anni svolgevano un servizio a stretto contatto con i cittadini?
Come membro dell’opposizione al quale spetta il ruolo di stimolo mi sento di segnalarvi quest’esigenza che è di molti cittadini stufi di risiedere in una città sporca e di farmi portavoce presso l’esecutivo.
E per farlo non mi limiterò a questa semplice lettera o alla segnalazione. C’è molto da fare e come mio solito intendo seguire tutte le strade possibili. Per prima cosa come ho sempre fatto, mi rimbocco personalmente le maniche ed inizierò a lavorare al Pirgo che nonostante le segnalazioni degli utenti rimane comunque in uno stato di indecenza.
E’ così difficile aprire i bagni che vi sono? Non pensate che potremmo evitare spettacoli poco dignitosi e fornire un servizio giusto a tutti facendo funzionare quei bagni pubblici?
Abbiamo mai riflettuto su cosa pensano di noi i croceristi, quei pochi che rimangano in città o semplicemente i nostri bambini che vedono la spiaggia più centrale della città sempre sporca?

Per questi motivi venerdì 1 agosto sarò al Pirgo, così come lo era 14 anni fa insieme ad un amico scomparso proprio recentemente che insieme e sotto la sigla “Amici della città” pulivamo sistematicamente il Pirgo. Purtroppo oggi come allora. E stavolta sarò insieme ad alcuni membri della lista.
Buon lavoro ed in bocca al lupo, cari assessori, io sono a vs. disposizione per ogni collaborazione presente e futura perché la città di Civitavecchia ed i suoi abitanti, quelli diligenti naturalmente, meritano di più, non vi pare? Ieri come allora.
Buon lavoro ed in bocca al lupo. Io sono a vs. disposizione per ogni collaborazione presente e futura perché la città di Civitavecchia ed i suoi abitanti, quelli diligenti naturalmente, non meritano questo,non vi pare?
Civitavecchia 31 luglio ’08 Vittorio Petrelli cittadino Consigliere Comunale

martedì 29 luglio 2008

“Ancora un’ occasione persa per S. Liborio”

Nei giorni scorsi, abbiamo appreso dalla stampa locale che S. Liborio non ospiterà più il nuovo istituto alberghiero cittadino.
Secondo quanto si è appreso dall’assessore alle politiche della scuola di palazzo Valentini,Paola Rita Stella, il quartiere di S. Liborio risulta troppo decentrato rispetto ai servizi di trasporto.
Vogliamo portare a conoscenza dell’assessore che S.Liborio risulta non solo mal servito dalle linee di trasporto urbano,ma anche da collegamenti stradali non idonei,basti ricordare la nuova strada di collegamento al quartiere finanziata e definanziata decine di volte da tutte le amministrazioni che si sono succedute in questi ultimi anni.
L’istituto alberghiero poteva essere, per il dimenticato quartiere di S. Liborio, un’occasione di sviluppo.
Speriamo che almeno in quest’ occasione l’amministrazione comunale possa far sentire la sua voce, facendo fare un passo indietro a chi ha preso questa scellerata decisione.

domenica 20 luglio 2008

CIVITAVECCHIA IN FESTIVAL RISERVATO

Nell’ambito della rassegna “Civitavecchia in Festival”, sabato 19 c.m. si è esibito con grande successo, il comico Max Giusti.
La serata però è stata segnata anche dalla solita abitudine dei posti riservati.
Più di 150 posti, risultavano riservati ad amministratori in carica e non,organizzatori ed amici degli amici.
Tutto questo accadeva davanti agli occhi distratti del vice sindaco Vinaccia,il quale impegnato a stringere mani ed a distribuire abbracci,non notava il nastro bianco-rosso che era stato posto lì per dividere gli eletti civitavecchiesi dalla bassa plebe.
La cosa più fastidiosa, era però vedere seduti nella zona riservata molti giovani e bambini,mentre dall’altro lato molti anziani assistevano a due ore di spettacolo in piedi.
E pensare che una massima del sindaco Moscherini dice:”IL COMUNE DEI CITTADINI !”
Ci chiediamo:
ma di quale cittadini? Quelli con i posti riservati?

sabato 19 luglio 2008

ARTISTI DI STRADA A SAN LIBORIO


LUNEDI' 21 LUGLIO SPETTACOLI ARTISTI DI STRADA PRESSO IL PARCO LA ROTONDA DI SAN LIBORIO.

ORA INIZIO: 18.45

SPETTACOLI GRATUITI.


PROGRAMMA:
ore 18,45 – Smile Carucci
ore 19,30 - teatro di figura
ore 20,15 – D&G

venerdì 27 giugno 2008

"STRADE DISSESTATE"

Conclusasi la fase delle toto poltrone al palazzo del Pincio,vogliamo sperare che ora si inizi a lavorare seriamente, dando come una delle priorità cittadine la disastrata situazione delle strade che diventa drammatica arrivando a San Liborio.
Entrando nel dettaglio, vogliamo segnalare due casi limite che vanno da Via Nuova di San Liborio lato monti/mare transitando dalla nuova rotatoria e la strada parallela tra via Carlo Fontana e Via Giulio Cerruti.
In entrambe le vie, il manto stradale si è reso impercorribile a causa del continuato transito
di autocarri che servivano e servono alcuni cantieri aperti nel quartiere.
L’immediato intervento dell’amministrazione, potrebbe imporre alle ditte appaltatrici che lavorano per i sopracitati cantieri, di rimediare hai danni fatti.
Chiediamo un immediato intervento su tutto il territorio del quartiere di San Liborio almeno usando asfalti a freddo.
Agli organi di informazione locali,sempre disponibili e puntuali, chiediamo una particolare attenzione per documentare quanto detto sulle sopracitate vie.


LINK:
http://www.trcgiornale.it/news/content/view/24256/38/

http://www.centumcellae.it/leggi.php?id=20168

sabato 21 giugno 2008

CONTENITORI RACCOLTA ALLUMINIO

Alcuni amici del Blog “ILFARODISANLIBORIO”, hanno segnalato l’assenza di contenitori per la raccolta dell’alluminio.
Nonostante gli innumerevoli appelli fatti a livello nazionale sull’importanza e la necessità di attivare una seria raccolta differenziata,l’amministrazione civitavecchiese si conferma ancora una volta indifferente al problema.
Con l’occasione vogliamo dare alcune informazioni che speriamo possano toccare la coscienza ecologica dei cittadini, ma soprattutto della dirigenza di Etruria Servizi e dell’amministrazione comunale.
- una lattina di alluminio finita in discarica impiega dai 20 ai 100 anni per decomporsi;
- con 800 lattine riciclate è possibile fabbricare una bicicletta;
- con 37 lattine riciclate una caffettiera;
- con 3 una montatura per occhiali;
- con 650 un cerchione per auto.
Alla luce di tutto ciò, ci auguriamo una veloce soluzione.

venerdì 6 giugno 2008

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO

mail giunta al Blog in data 06/06/2008 alle ore 20.00 da.....@
Con la presente,chiedo al Sindaco o chi di competenza,di fornire plausibile spiegazione sull'ormai cronica mancata pulizia e sfalcio erbe nei parcheggi comunali di Via Carlo Fontana.Si precisa che tali parcheggi comunali confinano strettamente con abitazioni private, e tale trascuratezza da parte degli enti competenti, e uno degli elementi che stà determinando uno spiacevole deprezzamento degli immobili con grossa difficoltà per chi vuole vendere.Onde evitare di ricorrere a strumenti di tipo legale, prego le signorie vostre di provvedere ad una calendarizzazione della pulizia che preveda anche i parcheggi di Via Crlo Fontane e non solo la via centrale.

mercoledì 28 maggio 2008

I PROCLAMI DEL SINDACO

Era il 30 Gennaio del 2008 quando il nostro caro Sindaco del "FARE" annunciava che entro un mese sarebbero partiti i lavori per la nuova multisala di Civitavecchia.
(leggi l'articolo da TRC GIORNALE.IT)
http://www.trcgiornale.it/news/content/view/22128/41/
Sono passati 4 mesi ..............ma di multisala neanche l'ombra!!!
Come volevasi dimostrare,in questa città, si vive di proclami di cose che probabilmente non vedranno mai la luce!
Che speranze avranno, alla luce di tutto ciò, le periferie della città?
Poveri noi!!

DA TRC GIORNALE.IT--- CLICCA SUL LINK PER LEGGERE

http://www.trcgiornale.it/news/content/view/23727/45/

venerdì 23 maggio 2008

"C'ERA UNA VOLTA CIVITAVECCHIA"

Mentre i nostri “zelanti” amministratori continuano a discutere del nulla, Civitavecchia vive uno dei momenti più bui della sua storia contemporanea. Nonostante si cerchi di confondere le idee di ormai già confusi cittadini con proclami di futuri prossimi lavori, che cambieranno il volto di Civitavecchia (sempre la solita lagna), tutta, e dicesi tutta, la città sprofonda nel degrado più assoluto. Basta girare per le vie della città per scoprire che la macchina amministrativa cammina come i gamberi. Strade impraticabili, che in molti casi andrebbero chiuse alla circolazione,sporcizia,degrado,incuria,erbe alte,mancanza di illuminazione per poi non parlare della Marina e dell’ormai barzelletta della raccolta differenziata porta a porta. Non è ammissibile,in un momento di crisi economica, spendere 180.000 euro per fare una fioriera e posizionare quattro lampioni a corso Centocelle ( qualcuno dovrebbe anche spiegare,vedesi De Sio, perché la costosa fontana è divenuta gratuita fioriera) mentre per la Marina,meta di croceristi, destinati solo 25.000 euro.Tutti i politici locali hanno ormai perduto di credibilità…mentre la maggioranza pensa alla spartizione delle poltrone e di come vendere al migliore prezzo la salute dei cittadini all’Enel. l’opposizione sonnecchia aspettando forse di potere rosicchiare negli avanzi. Civitavecchia,anche se non si vuole ammettere,vive un momento di emergenza amministrativa che sta portando la città in una via senza ritorno.

martedì 29 aprile 2008

UFFICIO POSTALE

Nell’ambito dell’inaugurazione della rinnovata sede della Posta centrale di Civitavecchia, i rappresentanti della lista civica Ambiente e Lavoro e del blog ILFARODISANLIBORIO, hanno preso contatto con i dirigenti della Filiale di Roma Ovest di Poste Italiane cui fa capo Civitavecchia ed in particolar modo con il responsabile della sportelleria Francesco Bianchi al quale è stato illustrato come l’attuale dislocazione degli uffici postali a Civitavecchia penalizzi il territorio della II Circoscrizione, l’unica delle quattro priva di uno sportello postale nonostante, con i suoi circa 15000 abitanti, sia la più popolosa dopo la I° Circoscrizione. A seguito è stata fatta richiesta di apertura di uno sportello postale nel territorio della II Circoscrizione, proponendo il quartiere San Liborio come luogo ideale.Il sig. Bianchi, preso atto di quanto sopra, si impegnava a portare all’attenzione della Filiale tale problema affermando che avrebbe dato avvio ad una indagine di mercato per valutare la fattibilità della cosa.

sabato 26 aprile 2008

GRANDE SUCCESSO DEL V2DAY A CIVITAVECCHIA




QUESTE SONO LE FOTO
DELLA RACCOLTA DI FIRME ORGANIZZATA DAL MEETUP DI CIVITAVECCHIA (GRILLI DI MARE) IN OCCASIONE DEL V2DAY.RACCOLTE OLTRE 1000 FIRME IN POCHE ORE.

venerdì 25 aprile 2008

CONTENITORI PILE ESAURITE

Ci rioccupiamo del mancato posizionamento dei contenitori delle pile esaurite a S.Liborio.
Nonostante la denuncia fatta sulle pagine del Blog in data 28/10/2207,
rilanciata in data 15/02/2008 da una protesta inviata da Dario Tossio titolare della tabaccheria di S.Liborio,e nonostante la richiesta ufficiale, fatta alla 2^ circoscrizione, da parte della consigliera di minoranza Gabriella Rossi,si costata che ancora ad oggi S. Liborio resta l’unica zona di Civitavecchia senza i sopra citati contenitori.
A questo punto, non ci resta che appellarci alla sensibilità ecologica del sindaco Moscherini e dell’assessore all’ambiente Attig, informandoli delle mancanze e dell’inefficienza dirigenziale
dell’ Etruria Servizi, che non è in grado di sopperire alle più basilari esigenze dei cittadini e di organizzare una raccolta differenziata di base.
Restiamo in attesa di un intervento che porti ad una rapida soluzione in merito.


CLICCA SUL LINK PER VISUALIZZARE L'ARTICOLO DI TRCGIORNALE.IT
http://www.trcgiornale.it/news/content/view/23295/45/
CLICCA SUL LINK PER VISUALIZZARE L'ARTICOLO DI CENTUMCELLAE.IT
http://www.centumcellae.it/leggi.php?id=19495

martedì 22 aprile 2008

VIA AGOSTINO CERRUTI COME BAGHDAD


"Via Agostino Cerruti come Baghdad ! ".
Questa,
è la stanca protesta dei pochi residenti della via:
"La strada è una mulattiera senza illuminazione pubblica e quando piove ,diventa un inferno.
La posta, siamo costretti a ritirarla all'inizio della strada perchè il postino non puo' attraversarla con lo scooter.
Speriamo di non avere mai bisogno di qualche mezzo di soccorso perchè in quel caso, non immaginiamo neanche come farebbero a raggiungerci.
Siamo stati abbandonati dalle istituzioni!".
ILFARODISANLIBORIO provvederà a segnalare al Sindaco Moscherini il disagio che vivono questi nostri concittadini di San Liborio.

CLICCA SUL LINK PER LEGGERE L'ARTICOLO DEL MESSAGGERO DEL 21/04/2008

DAL MESSAGGERO DEL 21/04/2008
di Stefania Mangia

http://www.ilmessaggero.it/view.php?data=20080421&ediz=10_CIV_VECCHIA&npag=43&file=B_3560.xml&type=STANDARD

venerdì 18 aprile 2008

COMUNICATO STAMPA DEL FARODISANLIBORIO

Civitavecchia, li 18/04/2008
In un articolo comparso sul quotidiano IL TEMPO del 18/04/2008,
il signor Cruciani parla di “pseudo personaggi” e “pseudo comitati” che si starebbero affacciando su S.Liborio.
Vogliamo ricordare al signor Cruciani che, oltre a non detenere l’esclusiva sul quartiere S.Liborio,
il Blog “ILFARODISANLIBORIO”, nato dall’iniziativa spontanea di alcuni abitanti del quartiere,in poco più di sette mesi, è divenuto punto costante di riferimento per i residenti di S.Liborio, cosa che al momento, nonostante i proclami di cose fatte o “archiviate”, il comitato da lui presieduto, non lo è più.
Consigliamo al signor Cruciani di aprire in tutti i sensi le porte del suo comitato e di alzare ogni tanto lo sguardo al cielo, per rendersi conto che i tralicci dell’alta tensione attraversano ancora oggi indisturbati il nostro quartiere.
Altresì,suggeriamo al signor Cruciani ,per il bene comune del quartiere,di dare spazio alla nuova generazione di S.Liborio,impegnata, con serietà, a cercare di dare un futuro migliore al quartiere.


GAETANO CRISCUOLO
PORTAVOCE DEL FARODISANLIBORIO

martedì 15 aprile 2008

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO

di Alessandro Ceccarelli
I due nuovi acquisti del PDL, l'Assessore Attig e l'ex diellino De Paolis, effettuando l'ennesimo salto triplo, dichiarano all'uniso di essersi comportati coerentemente e di non aver compiuto nessun tradimento. Be mentre la prima affermazione pur se opinabile può essere compresa ed accettabile in quanto la loro è una scelta soggettiva, la seconda che fa riferimento al presunto non tradimento, bisognerebbe chiederlo a tutti quelli che nelle passate elezioni hanno dato loro la preferenza se si sentono traditi o meno; credo che ne sentiremmo delle belle.Comunque sia ben chiaro, la loro è assolutamente una scelta leggittima e coraggiosa.Però il coraggio si ha sempre o non si ha e loro due L'Assessore Fabiana Attig ed il Consigliere Sandro De Paolis dovrebbero compiere un ulteriore gesto di coraggio qullo di dimettersi dai loro rispettivi ruoli, proprio per rispetto verso coloro che li hanno votati.Lo so che è un'utopia,che non avverrà mai, però nel silenzio generale di tutti i partiti c'è bisogno che qualcuno almeno glielo dica.

martedì 8 aprile 2008

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO

Mail del Signor Peris inviata ad SOS FARO
Caro "FARO" ,
abito in via Carlo Fontana.

Vorrei segnalare un fatto che attiene allo scarso senso civico di alcuni amanti degli animali.
E' da tempo che aprendo le finestre di casa mia ,quelle che si affacciano su via Felice della Greca, oltre a vedere il bel panorama del mare porto ecc.,guardando più in basso si vede letteralmente una montagna si "escrementi di cane " tanto da indurmi a domandarmi se siano più animali i cani o i loro padroni .
So che il problema non è di facile soluzione, spero comunque di aver dato un contributo al tentativo che state facendo di rendere più vivibile il nostro quartiere.

SEGNALAZIONE INVIATA AL SINDACO MOSCHERINI IN DATA 8/04/2008 h 09.50

lunedì 7 aprile 2008

ANCORA DISSERVIZI IDRICI

E' da circa Giovedì che continuano i disservizi idrici nel quartiere.
Questa mattina 7/04/2008, alle ore 09.30, ci siamo recati presso l'ufficio acquedotto del comune, sito a Fiumaretta, e abbiamo costatato che l'ufficio era vuoto.
In testimonianza del nostro passaggio, abbiamo lasciato sulla scrivania un biglettino con la seganalazione disservizi e l'indirizzo internet del nostro BLOG.
Alle ore 10.00 abbiamo chiamato l'URP, al numero verde 800400405 ,ma anche li nessuna risposta.
Tutti assenti al comune?
E' da precisare che oggi l'autocisterna stazionata alla 2^ circoscrizione, dopo un trasporto d'acqua all'asilo del quartiere, verrà fermata per manutenzione!!!
Contattata ed informata la segreteria del Sindaco.
Speriamo bene!

sabato 5 aprile 2008

CHE SPRECHI!!

In Italia circolano oggi 570.000 "auto blu" (comprese quelle di Regioni, Province e degli Enti locali). Negli Stati Uniti, le auto blu sono complessivamente circa 70.000.
Lasciamone pure circolare 70.000, come negli Usa, e mettiamo all'asta le 500.000 vetture in esubero a partire da 10.000 euro l'una.
(500.000 auto) x (10.000 euro/auto) = 5.000.000.000 di euro (cinque MILIARDI di euro).
Con questi cinque miliardi di euro possiamo installare GRATIS non meno di 5 milioni di metri quadrati di pannelli solari fotovoltaici sui tetti delle case degli italiani, per cominciare ad autoprodurci l'energia elettrica e risparmiare così sulle bollette elettriche.
Poi... Ogni auto blu costa allo Stato (cioè a noi) circa 70.000 euro all'anno (benzina, pedaggi, garage, manutenzione, revisioni, bollo, assicurazione, bollino, blu ecc.), secondo un'indagine realizzata nel 2001 dal consulente Luigi Cappugi, su incarico dell'allora Presidente del Consiglio. Sono dati ufficiali.
(500.000 auto blu) x (70.000 euro/auto/anno) = 35.000.000.000 euro/anno (trentacinque miliardi di euro all'anno).
In altre parole, ogni anno per le sole auto blu, viene speso l'equivalente di una grossa manovra finanziaria (che per noi contribuenti significa sempre una cosa sola, cioè "tasse").
E a Civitavecchia quante auto di rappresentanza circolano?
Quanto spende la nostra amministrazione per mantenerle?
Poi non ci vengano a parlare di aumenti di ICI,dissesti finanziari e mancanza di fondi per la manutenzione ordinaria sopratutto nel nostro quartiere.

giovedì 3 aprile 2008

DALLA MARINA A SAN LIBORIO LA MUSICA NON CAMBIA


Dopo l'assalto alla Marina ,
i soliti ignoti hanno preso d'assalto il parco G.PILERI di San Liborio.
Imbecilli di turno,hanno distrutto il muro che impediva l'accesso al tunnel del parco (vedi foto).
L'opera di chiusura del tunnel, era stata completata non piu' di un mese fa nell'ambito della sistemazione ed intitolazione dell'area verde.
Come era prevedibile,la scarsa illuminazione e la totale mancanza di controlli diurni e notturni ha reso l'area meta di conquista per gli imbecilli.
La cosa che piu' ci indigna è la mancata presa di posizione del Pincio.
Ancora una volta ,chiediamo il ripristino del Vigile di Quartiere e turni notturni della Polizia Municipale (sempre se continuerà ad esistere visto le ultime vicende) in coordinazione con le altre forze dell'ordine.
Al momento crediamo che l'amministrazione del fare, fa acqua da tutte le parti.

martedì 1 aprile 2008

VANDALISMO

Anche il FARODISANLIBORIO si unisce alla disperata denuncia del presidente di PIRGO.ORG lanciata dopo gli atti vandalici che hanno colpito ancora una volta la Marina.
Vogliamo puntare il dito contro l’immobilismo di questa amministrazione, che poco o nulla fa per fermare queste vere e proprie bande organizzate di vandali che spadroneggiano indisturbati in tutta la città.
Non si può lasciare il biglietto da visita di Civitavecchia nel degrado più assoluto.
Bisogna intervenire subito, non con mega progetti ,ma con interventi straordinari di manutenzione ,bonifica e pulizia della Marina.
Bisogna subito attivare un servizio notturno della Polizia Municipale e ripristinare il Vigile di Quartiere.
Agli stessi agenti, vanno dati strumenti e mezzi più efficaci, come sfollagente e spray irritanti.
Ormai l’impressione è che ogni amministrazione lasci sempre di più nel degrado la Marina,per poi giustificare nuovi, costosi ed inutili mega appalti per il rifacimento del Waterfront.
E’ giunto il momento di intervenire,
deve intervenire l’amministrazione,
le Forze dell’Ordine,
le parrocchie,
le scuole, insegnando un pò di sana educazione civica,
le Famiglie e non per ultimo gli organi d’informazione locale, che troppo spesso danno spazio a notizie futili trascurando questi grossi problemi, che feriscono quotidianamente l’immagine della città.
Bisogna fare presto!

sabato 29 marzo 2008

INCONTRIAMOCI !

SABATO 5 APRILE 2008,
TUTTI GLI AMICI DEL BLOG DI QUARTIERE SONO INVITATI AL 1° INCONTRO "AMICI DEL FARO" .
SI DISCUTEREA' DELLE PROBLEMATICHE DEL QUARTIERE E DELLE PROSSIME INIZIATIVE DEL FARODISANLIBORIO.
L'APPUNTAMENTO E' ALLE ORE 15.00 PRESSO IL BAR TOSSIO VIA LABAT SAN LIBORIO.
SARA' ANCHE OCCASIONE PER PRENDERE UN BUON CAFFE' .

PER CONTATTI

3472822167

ILFARODISANLIBORIO@LIBERO.IT

giovedì 20 marzo 2008

DA WWW.TRCGIORNALE.IT

di Damiano Celestini
giovedì 20 marzo 2008 11:53
Quando le istituzioni non funzionano, almeno non come ci si aspetterebbe, molto spesso l’unica soluzione per farsi ascoltare è rimboccarsi le maniche e fare da soli. Una volta c’erano i “picchetti”, gli striscioni oppure si intasavano i centralini con telefonate di protesta. Oggi è tutto diverso, più “high tech”. Esempio lampante è San Liborio che dallo scorso ottobre ha un suo blog: ilfarodisanliborio.blogspot.com.
Si tratta, a tutti gli effetti, del primo blog di quartiere di Civitavecchia. Un’esperienza decisamente interessante portata avanti da Gaetano Criscuolo e da Marco Tossio. «L’idea – racconta Gaetano Criscuolo – è nata da Beppe Grillo. Ci siamo appassionati al suo blog ed abbiamo deciso di dar vita ad un’esperienza simile, ovviamente con le dovute proporzioni…».
Fatto sta che il Faro di San Liborio è diventato ben presto un punto d’attracco anche per i cittadini del quartiere. Oltre a raccontare con ironia ciò che non va grazie ai video di Marco Tossio, infatti, il blog funge da punto di raccordo tra gli abitanti e le istituzioni con Sos San Liborio. «Ogni volta che ci arriva una segnalazione – prosegue Criscuolo – noi la giriamo al Comune e alla Circoscrizione e dobbiamo dire che in alcune circostanze le situazioni evidenziate sono state risolte».
Ma come hanno reagito le istituzioni alla nascita del blog? «All’inizio non bene – ammette Gaetano – ma poi i consiglieri di circoscrizione sono divenuti nostri assidui lettori e ci aiutano portando in consiglio le nostre istanze. La politica, di tutti i colori, si sta interessando al Faro di San Liborio e ci fa piacere perché così possiamo far conoscere i problemi di un quartiere troppo spesso dimenticato».
Esperienza fruttuosa, destinata a moltiplicarsi. «E’ vero – conclude Criscuolo – siamo stati contattati da altri quartieri, come Campo Dell’Oro per esempio, dove i cittadini vogliono dar vita a un blog. Speriamo ci riescano perché i risultati si vedono».

domenica 16 marzo 2008

PENSILINE ETM...NESSUNA NOVITA'!

Ad Ottobre 2007 il nostro Blog si era occupato delle pensiline di attesa autobus ETM, ma senza alcun risultato.
L'inverno è ormai passato, e anche questa volta gli utenti di E.T.M. spa, hanno dovuto fare i conti con le intemperie.Nonostante le proteste di alcuni cittadini del quartiere giunte al sito web di ETM, le pensiline delle fermate autobus di San Liborio sono rimaste in condizioni pietose,senza panchine, senza scudi di protezione ed in molti casi senza le stesse pensiline.
Ma è possibile che anche in questo caso i cittadini di San Liborio siano considerati cittadini di serie B??
Ma che i biglietti non li paghiamo a San Liborio?
ETM, VERGOGNATI!!!!!!!!!!!

sabato 15 marzo 2008

Da CIVITAVECCHIA OGGI del 15/03/2008

Articolo inviatoci gentilmente da La DESTRA di Civitavecchia.
di Pietro COZZOLINO
"CIVITAVECCHIA – il ripristino dell’erogazione idrica ad appena un mese da suo insediamento, la guerra aperta intrapresa contro le malefiche radici dei pini siti in via Montanucci, via Fusco e via Mattei che sarà portata a definitiva risoluzione entro la primavera, dislocazioni più opportune per i cassonetti (che saranno peraltro integrati con altre 200 unità circa). Senza dimenticare i vari problemi risolti ed inerenti la viabilità nonché la prefigurazione di tre nuovi Parchi a verde in via Nuova di San Liborio, via Montanucci e via Cerruti, oltre a quello di recente rivitalizzato e dedicato alla memoria di Giancarlo Pileri, tra via Labat e via Alessandrini.
Questo e tanto altro ancora, quanto da parte della Seconda Circoscrizione presieduta da Giancarlo Frascarelli, dichiaratamente protesa verso la concretezza, infine superando gli schemi della Politica “urlata, delle chiacchiere e retrograda” invece seguiti quasi pedissequamente da altri. A ciò in positiva aggiunta la preventivata istallazione di alcuni contenitori per la raccolta delle batterie usate e gli importanti sviluppi dati dalla nuova Convenzione per il canile, ora al vaglio della Commissione, che si auspica sarà presto sottoposta al parere del Consiglio comunale e per la quale si è già comunque registrato “un più marcato interesse da parte della Asl competente”.
Il tutto dando l’avvio a progetti già predisposti, ottimizzando quelli in itinere ed inaugurandone di nuovi con i soldi destinati dall’Amministrazione centrale a diretto beneficio dello stesso organo decentrato nonché a mezzo di altri investimenti vari. Ciò a favore delle persone residenti e per ribadire, di contro alle polemiche mosse da un componente interno (“sempre lo stesso durante i precedenti mandati”) che si è sempre operato seguendo il Regolamento Circoscrizionale rifacentesi a quello comunale.
Cosa di nuovo sottolineata ieri in Conferenza dei Capigruppo e che sarà oggetto di discussione al prossimo consiglio, all’uopo previsto pare alla presenza dei dirigenti degli Affari Istituzionali, del Direttore Generale e del Segretario Generale del Comune nonché del Vice Sindaco. Un consiglio durante il quale è fintroppo facile dedurre che saranno alzate delle vere e proprie barricate contro "la scheggia impazzita" all'interno del medesimo parlamentino, al secolo il Consigliere, Roberto Scarmigliati. Ed ora, tutti ai ripari!”

venerdì 14 marzo 2008

COMUNICATO STAMPA INVIATO DAL CONSIGLIERE R.SCARMIGLIATI

Ho letto con attenzione l'articolo della Destra cittadina (Luca Crescentini) che ha emanato a riguardo dell'interramento dei tralicci Enel a S. Liborio, non posso altro che affermare quanto segue : caro Crescentini prima di emanare fesserie informati, ti eviterai di fare brutte figure e ti priverai di strumentalizzare la questione alla luce delle prossime elezioni nazionali e provinciali.
Grazie al costante interessamento del Sindaco Moscherini e quello del massimo Responsabile Enel Produzione Ing. Fontecedro, i cavi elettrici dell'alta tensione sono gia' stati interrati. I lavori sono stati momentaneamente fermati in quanto e' sorto un contenzioso tra un proprietario del terreno e la Societa' Enel Produzione, dove deve essere installato il traliccio capotesta della linea.
Per quanto riguarda la tranquillita' dei residenti di S. Liborio posso solo affermare quanto di seguito. Dopo che la Societa' Enel Produzione avra' tolto i tralicci dell'alta tensione di Via Navone e Via dell'Orto di S. Maria, la stessa , cosi' ha chiesto il Sindaco Moscherini, si attivera' per sistemare il manto stradale, sistemera' i marciapiedi ed il primo cittadino ha proposto che vengano sistemati alcuni parchi pubblici di S. Liborio.
In sintesi, stiamo parlando della stessa Enel Produzione (Ing. Fontecedro ed Ing. Ruggieri) che ha fatto sistemare e sta finendo di far sistemare tutti gli Istituti scolastici superiori del territorio.
E' sotto gli occhi di tutta la collettivita' l'eccezionale lavoro portato dalla squadra lavori dell'Enel Produzione coordinata dal Sig. Borghini Aldo che, gia' dalla prossima settimana interverra' per la pitturazione delle parti in ferro dell'Itis Marconi e quelle del Guglielmotti.


Il Consigliere
Roberto Scarmigliati

COMUNICATO STAMPA INVIATO DALLA DESTRA SEZ. CIVITAVECCHIA

Da uno studio condotto in Gran Bretagna è stato riconosciuto che i cavi dell’alta tensione aumentano il rischio di contrarre malattie croniche. La svolta su questo controverso tema è arrivato da uno studio condotto dall’ente nazionale per la protezione radiologica e resa nota dal Sunday Times. Lo scienziato (l’epidemiologico Richard Doll) a capo dell’Ente, afferma che un piccolo numero di bambini ogni anno si ammala di leucemia perché vive vicino ai tralicci dell’alta tensione e che è possibile, anche se ancora non provato, che ci sia un legame anche con il cancro per gli adulti. C’è la prova – dice – che i fili dell’alta tensione aumentano leggermente i rischi di malattie irreversibili.
Gli abitanti di San Liborio hanno quindi ragione a preoccuparsi.
Alla luce di tali affermazioni, come partito ci sentiamo di appoggiare la battaglia che stanno portando avanti i nostri concittadini del quartiere di S. Liborio.
Gli abitanti chiedono, alla amministrazione Comunale e nella specie all’assessore ai lavori pubblici Enrico Zappacosta (Pdl) e a quello delle grandi opere Alessio De Sio (Pdl) di provvedere a far rimuovere i grossi tralicci dell’alta tensione (che troneggiano a pochi metri dai palazzi), mediante l’interramento dei cavi, così come promesso in campagna elettorale, e comunque in generale di cercare di risolvere gli annosi problemi che attanagliano il quartiere.
La richiesta più volte formulata dagli abitanti, molto preoccupati per l’elettrosmog, troverebbe maggior riscontro da parte dell’Amministrazione Comunale se la stessa facesse un giro per le vie del quartiere. Infatti non si può non notare l’eccessiva vicinanza dei tralicci ai palazzi, vicinanza che crea un forte impatto visivo.
Più di una persona ci ha raccontato che, di tanto in tanto, specialmente di mattina e con le finestre aperte, si sente un grosso fastidio alle orecchie, come quello che si sperimenta durante un immersione o a un cambio repentino di quota.
E’ mai possibile che una città come Civitavecchia, che tanto (e forse troppo) ha dato e continua a dare all’Enel, non riesca a sottoscrivere un serio accordo, che vada al di la delle promesse elettoralistiche, per eliminare i tralicci e sostituirli con i cavi interrati e sostegni ad alta tecnologia?
Come tutti ben sappiamo in questi giorni si sta ritrattando la convenzione con l’ente elettrico, in questa sede come partito chiediamo che sia inserito un serio impegno da parte dell’ENEL per la rimozione dei tralicci.Al problema poi dell’elettrosmog va aggiunto il perdurante stato di abbandono in cui versa da sempre il quartiere. Il manto stradale è ormai disastrato, i terreni incolti che nascondono ancora oggi discariche a cielo aperto, l’assenza perenne dell’acqua, la sporcizia, i problemi legati alla sicurezza, il parco impraticabile e la presenza (specialmente nei mesi caldi) di ogni genere di animali, topi di fogna compresi, servizi zero o poco più.La cosa triste - afferma una delle abitanti - è che la carenza di servizi e infrastrutture, spingono sempre più gli abitanti a lasciare il quartiere per recarsi al centro trasformando sempre più S. Liborio nel dormitorio della città. Eppure – sempre la medesima persona – ci ricorda che le sue tasse sono come quelle dei signori del centro.
Tante promesse in campagna elettorale e poi il nulla.
Il portavoce Luca Crescentini e il direttivo de La Destra si compiacciono con questa amministrazione per la caparbietà con cui persegue i suoi progetti “ludici”: vedi il cinema multisala, la discoteca, l’oceanario, lo stadio del nuoto, la cittadella dello sport, i festival di ogni genere. E’ poi e non ultima la notizia con la quale il Sindaco, di ritorno da Dubai, ha annunciato alla città che ha in serbo un nuovo progetto per realizzare a Civitavecchia il “Distripark”, ovvero un mega parco dei divertimenti stile Emirati Arabi, ricordando in tal modo le promesse fatte dall’allora sindaco Pietro Tidei che aveva promesso un parco giochi realizzato da Michel Jackson.
Non comprendiamo come si possa prestare tanta attenzione a questi progetti, quando in realtà i problemi della città sono altri: la salute pubblica, i servizi pubblici, la carenza di case, l’inquinamento, la sanità e la qualità della vita.
Sembra quasi di essere tornati indietro di 2.000 anni, quando gli imperatori dell’antica Roma, “regalavano” al popolo un mese di giochi per distogliere l’attenzione dalle beghe di palazzo.
Il direttivo de La Destra di Civitavecchia, nella persona del suo portavoce, vuole ribadire di essere vicino ai concittadini di S. Liborio e si promette di attivarsi sin da subito, con i pochi mezzi a disposizione, per esercitare una costante pressione affinché i bisogni del quartiere vengano inseriti realmente tra le priorità del Comune.
Notiamo infine con “piacere”, che questa amministrazione ha coniato un nuovo slogan di successo. Dopo il “diamoci da fare”, “la coalizione del fare e delle larghe intese” e il “polo d’eccellenza”, è arrivato il turno del “stiamo lavorando sotto traccia”.
Quindi signori, attenzione a non andare troppo in profondità, potreste trovare qualche consigliere (o assessore) che sta lavorando per noi.

Il direttivo de La Destra, comitato di Civitavecchia

martedì 11 marzo 2008

DISAGI STRADALI (MAIL GIUNTA A SOS FARO IN DATA 11/03/2008 ALLE ORE 10.11)

Sono un cittadino di Civitavecchia che abita in via Flavioni e segnalodisagi su via Achille Montanucci all’altezza della pasticceria del sig.Verde (troppe le vetture parcheggiate in modo “garibaldino” ) c’è sempreil rischio che qualche pedone venga coinvolto.Svoltando poi a sinistraverso via Flavioni altro disagio, davanti alla pizzeria “tutto ok”nonostante sul lato destro ci sia divieto di sosta con rimozione, levetture incuranti parcheggiano anche in doppia fila.
Chiedo piu’ controlli per evitare prima o poi incidenti (considerando che via Montanucci è una via in discesa e le vetture scendono a velocità sostenuta , trovando la colonna ferma ,spesso con frenate energiche si è sfiorato il botto).


IL FARODISANLIBORIO IN DATA 11/03/2008 ALLE ORE 18.00 HA GIRATO LA SEGNALAZIONE AL SINDACO MOSCHERINI.

giovedì 6 marzo 2008

SAN LIBORIO,ENEL ED ELETTRODOTTI. "LA STORIA INFINITA"


Girando per alcune vie del quartiere,non si puo' fare a meno di notare i grossi tralicci dell'alta tensione ENEL.
La domanda nasce spontanea:
"ma quando verranno definitivamente rimossi ?"

Era l'ormai lontano 25 maggio del 2003 quando l'amministrazione De Sio approvava la riconversione a carbone della centrale Enel di Torre Valdariga Nord e stipulava una convenzione con il colosso energetico che all'articolo 3(TUTELA DELL'AMBIENTE) diceva:


ARTICOLO 3

3.1. Per l'attuazione dell'art. 3 dei protocollo d'intesa viene costituito, entro il 31 maggio 2003, apposito gruppo di lavoro tecnico misto Enel - Comune di Civitavecchia per stabilire le modalità di trasferimento della rete di qualità dell'aria, dei dati ambientali finora rilevati e di quant'altro necessario per l'istituzione e l'avviamento dell'Osservatorio Ambientale.3.2 Enel si impegna a razionalizzare e ad interrare, entro tre anni dalla stipula dei presente accordo, i tracciati degli elettrodotti insistenti sul territorio del Comune di Civitavecchia, sulla base di un programma di priorità definito di comune accordo fra l'Amministrazione Comunale e l'Enel:· variante in ambito urbano del tratto finale, della linea a 150 KV S. Lucia Civitavecchia, prima della sottostazione elettrica di Fiumaretta, con innesto nella adiacente stazione FF.SS. e con lo smantellamento dei tratto di linea dimesso;· interramento del tratto finale della linea a 150 KV Vigna Turco Civitavecchia, in corrispondenza dei quartiere S. Liborio.· Interramento del tratto della linea a 150 KV Civitavecchia - S. Marinella, in corrispondenza dei quartiere S. Gordiano.3.3 Enel, attraverso la società Tema, non appena ottenute le autorizzazioni della centrale, predisporrà, entro e non oltre un anno dalla stipula dell'accordo, d'intesa con il Comune e gli Enti preposti, ed in conformità alle normative vigenti, un programma di ulteriori interventi di risanamento ambientale sia di razionalizzazione che di interramento degli elettrodotti restanti sul territorio.3.4 Enel si impegna allo scopo di migliorare la qualità ambientale a rispettare i seguenti valori alle emissioni:S02 3150 tonnellate annue e 100 mg/N M3Nox 3450 tonnellate annue e 150 mg/Nm 3Polveri 585 tonnellate annue e 20 mg/N M3 .


I tre anni passano, ma i traliccci restano.
Dopo "estenuanti" trattative, a gennaio 2006 partono i lavori d'interramento.
La ditta esegue gli scavi,stende il corrugato per l'attraversamento dei cavi,richiude alla meglio le buche e sparisce.
Sembra tutto pronto ma nuovamente tutto si blocca.
Arriviamo al 16 novembre 2007 quando l'amministrazione Moscherini stipula il nuovo accordo con l'Enel.
Oltre ai 10 milioni di Euro,Enel s.p.a. si impegnava a concludere i lavori d'interramento degli elettrodotti entro il 29/02/2008,nel caso non vi fossero elementi ostativi da parte di proprietari terrieri interessati.
Ad oggi non è consentito sapere se ci siano stati impedimenti,ma certo sappiamo che di Enel a San Liborio in questo periodo nemmeno l'ombra.
Crediamo che sia giunta l'ora che il delegato alle trattative con Enel,Alvaro Balloni, spieghi ai cittadini del quartiere il perche' l'Enel continua ad essere inadempiente.
Caro Sindaco la domanda nasce spontanea.......
MA L'ENEL I 10 MILIONIO DI EURO, ALMENO QUELLI LI HA SBORSATI?
SPERIAMO DI SI,ALTRIMENTI CHE FINE FARANNO I SUOI PROGETTI?


by IL TEAM del FARO

mercoledì 5 marzo 2008

UN SALUTO A TUTTI VOI DALLA DESTRA DI CIVITAVECCHIA

Complimenti per il Blog ma soprattutto complimenti per il Vostro attivismo e per l'attaccamento che state dimostrando per il quartiere e quindi per la città.
Noi siamo un movimento giovane, fatto di giovani che hanno deciso di scendere in campo per combattere le buone battaglie contro la politica del "potere" e dei "roboanti proclami".
Non ci sentiamo membri di un partito ma rappresentanti della gente.
Vogliamo un rapporto diretto con i nostri concittadini: comunicare ascoltare le loro proposte, farsi portavoce dei problemi della gente senza distinzioni di credo politico.
Vogliamo essere la "cassa di risonanza" per far sentire ai partiti e ai nostri amministratori la realtà in cui vivono e in cui viviamo.
Il direttivo de “La Destra” con la presente, intende esprimere solidarietà e vicinanza a tutti i concittadini di S. Liborio e, qualora lo riteniate opportuno, siamo pronti ad ascoltarVi per valutare insieme il da farsi.
Ricordiamo che per ogni evenienza potete contattare il nostro portavoce Luca Crescentini al n. 338/59.40.105 .
CordialmenteLa Destra, comintato di Civitavecchia.

lunedì 3 marzo 2008

NUOVO COMUNICATO INVIATO AL BLOG DAL CONSIGLIERE ROBERTO SCARMIGLIATI

Capogruppo: gruppo misto

L'analisi e la denuncia politica emanata dal partito della Destra locale riguardanti, sia le condizioni pietose in cui versa il S. Paolo e zone limitrofe , sia per la questione antenna telefonica di Via Adriana, nella veste di Consigliere della seconda circoscrizione non posso altro che affermare e confermare il tutto e denunciare le bugie politiche emanate dall'Assessore all'Ambiente Attig e la latitanza alle problematiche dell'Assessore ai LL.PP. Zappacosta.
Da mesi la Circoscrizione ha chiesto un intervento di bonifica e riqualificazione per tutta l'area interna ed esterna all'ospedale S. Paolo, campa cavallo che l'erba cresce e' tutto un letamaio ed un zozzamaio vergognoso sotto ogni aspetto.
L'Ufficio ambiente emana le ordinanze dirigenziali e non si fanno rispettare. E' stato dato in appalto alla Cooperativa Libera lo sfalcio delle erbacce, da oltre sei mesi e' tutto un abbandono, incuria, menefreghismo e disorganizzazione.
Cassonetti che fanno la guardia all'immondizia, marciapiedi impercorribili in quanto disastrati e mancanti di scivoli per disabili e persone anziane. Lavori effettuati senza alcun controllo da parte della dirigenza del Comune. Con l'Assessore Zappacosta le cose sono peggiorate sotto ogni aspetto. Non c'e' alcun confronto, non c'e' programmazione, non c'e' organizzazione a "Fiumaretta" ed all'Ufficio Ambiente.
Eclatante e' la bugia emanata dall'Assessore Attig e dal Presidente Frascarelli riguardante il regolamento per le antenne telefoniche. Il Consiglio della seconda Circoscrizione non e' stato mai convocato e non ha deliberato nulla attinente il sopra citato regolamento. Come dire, se la cantano e se la suonano come vogliono.
Il Consiglio di Circoscrizione non ha emanato alcuna delibera per far cambiare il senso di Circolazione marcia in Via Bandita delle Mortelle. Il Presidente Frascarelli e l'Ufficio Lavori Pubblici, se la cantano e se la suonano come credono meglio. Con la presidenza Gentili avevamo chiesto l'allargamento ed il ripristino del disastrato manto stradale di Via Bandita delle Mortelle, poi si potra' parlare di qualsiasi altra cosa. La millantata aiuola da costruire nel mura della Caserma Piave di Via Bandita delle Mortelle che fine ha fatto ?
Per Via Don Milani, era previsto il marciapiedi sul lato mare( opere previste nell'appaltto riguardante il periodo 2004/2006) senza alcuna delibera della Circoscrizione il Presidente Frascarelli e l'Ufficio Lavori Pubblici dell'inconcludente Assessorato, hanno tolto parecchi dossi in Via D. Milani, senza far installare i paletti in ferro a protezione dei passanti a piedi. Le macchine continuano a sfrecciare ad alta velocita' nelle zone dove sono stati tolti i dossi con grave pericolo per gli abitanti della zona.
Sul caos organizzativo e programmatico degli Assessorati ai LL.PP. ed Ambiente, non e' finita qui. I lavori di bonifica e riqualificazione di Via Fusco erano previsti ed erano stati appaltati nel 2006 (22.000 €) , i lavori di bonifica e riqualificazione di Via Navone e Via dell'Orto di S. Maria erano previsti ed appaltati nel 2006 ( oltre 100.000 € ) , i lavori per il muro di contenimento della terra nel parco sopra Via Castagnola era previsto ed appaltato nel 2006.( 8.000 € ) Mi voglio fermare qui perche' sull'"impiccio" che i due Assessorati stanno compiendo per il Parco di S. Liborio ci tornero' a breve.
Ma le comiche nella seconda Circoscrizione, sempre in collaborazione con gli Assessori di cui sopra ed il Presidente Frascarelli, non sono terminate. Il Presidente Frascarelli, senza alcuna delibera del Consiglio di Circoscrizione ha acquistato una targa ed ha intitolato il parco di S. Liborio al defunto Gincarlo Pileri. Santo cielo, l'Ufficio Cerimonie e la Dirigenza del Comune , esistono ? La competenza e' della Prefettura e dell'Amministrazione centrale, sempre dopo che sia stato sistemato il disastrato ed abbandonato parco di S. Liborio e gli altri parchi gia' formalmente intestati, altrimenti e' una sceneggiata che non serve a nulla. Sceneggiata che porta nocumento al primo cittadino ed alla sua Giunta. Cosi' credo.
Mi viene proprio voglia di dire : caro Sindaco, ci metta una pezza perche' diversi inetti della Sua Amministrazione, la stanno portando dalle sabbie mobili, in un burrone…………Mi dia ascolto e dia seguito alle proposte fatte dalla Destra che, sia ben chiaro non e' il mio partito di riferimento in Circoscrizione, ma e' l'unico partito che da tempo si sta interessando delle problematiche riguardanti l'arredo urbano ed il miglioramento della qualita' della vita di tutta la citta'.


Il Consigliere
Roberto Scarmigliati

venerdì 29 febbraio 2008

COMUNICATO STAMPA INVIATO AL BLOG DAL CONSIGLIERE ROBERTO SCARMIGLIATI


COMUNE DI CIVITAVECCHIA
Provincia di Roma


COMUNICATO STAMPA


Bisogna dare a "Cesare" quel che e' di Cesare. Non credo che il Consiglio Comunale avra' difficolta' a sostituire il nome di S. Liborio con S. Moscherini, ovviamente la mia e' una proposta…………
Veniamo al dunque, la politica del fare sbandierata in campagna elettorale dal Sindaco Moscherini, anche per S. Liborio, si e' concretizzata e si sta realizzando giorno dopo giorno. E' di queste ore il progetto portato avanti dal Sindaco Moscherini per la riqualificazione e bonifica di tutta la periferia alta della citta'. Qualcuno si e' lamentato perche' sono state asportare qualche pianta di sterpaglie e si sta bonificando tutta l'area limitrofa a Via di S. Liborio. Roba da non crederci, neanche nel Burundi c'era tanta immondizia e zozzamaglia. Il fatto che si stanno portando via tutti i massi, sterpaglie e quanto altro, ha ridato dignita' all'intero quartiere. Non e' finita qui. L'Ufficio Lavori Pubblici sta facendo realizzare ed attrezzare a verde la rotatoria di piazzetta del fontanile ed i tecnici del Comune dell'Ufficio Urbanistico stanno realizzando il progetto esecutivo per il Centro Polivalente ed un Asilo nido per S. Liborio. Come noto alla collettivita' il tutto grazie al recente accordo intercorso tra il P.L.U. S. Liborio ed il primo cittadino.
Ma la chicca piu' bella per l'Amministrazione Moscherini e' la messa a posto dell'intero parco di S. Liborio (parco Pileri) ed il ripristino dell'area a parco pubblico sovrastante il parco di cui sopra. Sempre in virtu' del diretto interessamento del Sindaco Moscherini, a breve, anche l'Ater sistemera' quanto di propria competenza per far ripristinare il manto stradale in via Cerruti e Via Fontana e quanto altro afferente le inferriate dei palazzi Ater di Via Labat e quelli di Via Navone. Da oltre un mese e' stata allacciata la linea dell'illuminazione pubblica in Via di S. Liborio. Roba da non crederci i pali erano installati da oltre due anni e non si riusciva a farli alimentare dall'energia elettrica. La vergogna della Giunta Saladini e quella del periodo commissariale , e' stata quella di non aver dato seguito ai progetti appaltati per sistemare Via Navone, Via dell'Orto di S. Maria, Via dei Rocchi e Via Castagnola, purtuttavia non ci sono problemi in quanto gia' dalla prossima settimana e' stato concordato un sopralluogo con l'Assessore ai Lavori Pubblici e con l'Assessore Ufficio Ambiente che gia' stanno operando per ridare dignita' ad una situazione che, chiamarla disastrata e' dire poco. Per onesta' intellettuale e politica bisogna dare atto e merito all'ex Dirigente Ufficio Ambiente Ing. Tosini ed all'ex Presidente della Circoscrizione Gentili che hanno ottenuto 130.000 € per il rifacimento di due parchi in S. Liborio ed hanno ottenuto lo sgombero dell'area del Sig. Brancaccio. (deposito ferri vecchi in Via di S. Liborio) Non ho dubbi nell'affermare che entro un paio di mesi tutta S. Liborio risorgera' dall'intero letamaio e zozzamaio lasciato in eredita' al Sindaco Moscherini dalle precedenti Amministrazioni.

Il Consigliere
Roberto Scarmigliati

IL TUNNEL DEL PARCO............

Ingloriosa fine del tunnel posto sotto la collinetta del cosidetto "Parco" di San Liborio.
Quel tunnel che secondo le intenzioni del progettista, ex ingegnere dell'Ater, doveva essere un punto di osservazione panoramico sul mare, dapprima è stato mortificato dall'Ater stessa, laddove gli hanno costruito davanti una palazzina, diventando così un punto di osservazione della camera da letto di qualcuno, poi è diventato una specie di tunnel dell'orrore, dove all'interno dello stesso avveniva di tutto e di più, diventando luogo malsano e pericoloso per i bambini che giocano nel "Parco".
Ora finalmente è stato chiuso, murato, attappato, vivaddio, era ora!! Ma c'è un ma, c'è sempre um ma! Ma forse non era meglio che in un luogo che ostinatamente viene chiamato "Parco", e che oggi si vuole anche intitolare a qualcuno:" Parco...." dove di parco c'è veramente poco ed abbonda invece cemento ed asfalto, non era ed non è forse meglio invece di aggiungere cemento al cemento abbattere completamente quella collinetta e restituire mq( anche se pochi) di verde al presunto "Parco"?Il quartiere di San Liborio ha bisogno di verde, bisogna recuperare ogni centimetro di verde e non si possono risolvere i problemi con mattoni e cemento.
Che ne pensate?
Alessandro Ceccarelli

mercoledì 27 febbraio 2008

NUOVO OBBIETTIVO RAGGIUNTO DAL BLOG DEL QUARTIERE

Vogliamo ringraziare il Sindaco Moscherini e l'Assessore all'Ambiente Attig, per aver accolto la richiesta di manutenzione straordinaria del Parco "LA ROTONDA" di San Liborio, pubblicata sulle pagine del Blog in data 27 Gennaio 2008.
Infatti da due giorni,operai del Comune, hanno iniziato la tanto aspettata risistemazione dell'area attrezzata.
Ora speriamo che torni anche al suo posto
l'altalena,rimossa dal parco oltre due anni fa.


OBBIETTIVO RAGGIUNTO!!!

sabato 23 febbraio 2008

PROPOSTA LA REALIZZAZIONE DI UN CAMPO POLIVALENTE A SAN LIBORIO

Questa mattina il Blog del quartiere è stato invitato alla conferenza stampa tenutasi presso i locali della lista civica Ambiente e Lavoro.
Il Consigliere Comunale Vittorio Petrelli,e la portavoce della lista civica nonchè Consigliere della 2^ Circoscrizione Gabriella Rossi,
hanno illustrato la proposta di delibera inviata al Pincio per accedere ai finanziamenti della Regione Lazio, esercizio finanziario 2008 art.37, per la realizzazione di strutture socio-ricreative.
La proposta della lista civica prevede la realizzazione di un campetto polivalente nell'area comunale adiacente la parrocchia del nostro quartiere.
L' amministrazione comunale avrà tempo fino al 30 giugno 2008 data ultima di presentazione delle richieste di partecipazione al bando.
Anche questa volta l'amico Vittorio Petrelli ha presentato soluzioni conctrete per migliorare la qualità della vita degli oltre 5000 abitanti di San Liborio.
Ora,la speranza è che il Sindaco Moscherini prenda l'impegno di far diventare questa proposta una solida realtà.

Speriamo bene!!!

venerdì 15 febbraio 2008

Pubblichiamo la protesta inviata a SOS FARO in data 15 febbraio 2008 alle ore 17.56 da dtossio@libero.it

Ciao mr Blogger.Sono Dario Tossio, titolare della tabaccheria del nostro funestato quartiere.
Vorrei portare alla tua attenzione un semplice fatto: è da molto tempo che chiedo ai dipendenti di Etruria Servizi delle semplici cose:
1)un raccoglitore per le pile scariche
2)un potenziamento del numero di raccoglitori per il cartone, soprattutto nelle vicinanze delle attività commerciali.
Ho ricevuto varie promesse, e vari "Si, Si, ora informerò qualcuno", ma nessuno s'è fattto vivo e la situazione è rimasta tale e quale a prima.
Chissà se prima del 2025 riusciremo a risolvere qusta situazione...ai posteri l'ardua sentenza...:-/


(IL TEAM DEL FARODISANLIBORIO HA PROVVEDUTO A GIRARE LA PROTESTA AL SINDACO MOSCHERINI IN DATA 15 FEBBRAIO 2008 ALLE ORE 20.50)

martedì 5 febbraio 2008

RIFIUTI: ARRIVA THOR del CNR.

Le soluzioni al "problema" rifiuti sono tante, va scelta solo quella meno dannosa per la comunità.
Una prima vittoria per i cittadini,secondo ILFARODISANLIBORIO,sarebbe quella di fare un impianto fuori da Civitavecchia, la quale in termini di inquinamento e salute, ha già pagato abbastanza!
UN AMICO DEL FARODISANLIBORIO CI SEGNALA QUANTO SEGUE:
DAL SITO DEL CNR
http://www.cnr.it/cnr/news/CnrNews?IDn=1758
07/01/2008
Rifiuti: arriva Thor, il sistema di riciclaggio ‘indifferenziato’
Quanto sia oneroso e problematico il trattamento dei rifiuti, lo dimostra la “tragedia” della Campania alla quale media e istituzioni stanno prestando la loro allarmata attenzione in questi giorni. Ma i rifiuti solidi urbani, com’è noto, possono rappresentare anche una risorsa. In questa direzione va Thor, un sistema sviluppato dal Consiglio Nazionale delle Ricerche insieme alla Società ASSING SpA di Roma, che permette di recuperare e raffinare tutti i rifiuti e trasformarli in materiali da riutilizzare e in combustibile dall’elevato potere calorico, senza passare per i cassonetti separati della raccolta differenziata.
Un passo oltre la raccolta differenziata e il semplice incenerimento, con cui i rifiuti diventano una risorsa e che comporta un costo decisamente inferiore a quello di un inceneritore. Thor (Total house waste recycling - riciclaggio completo dei rifiuti domestici) è una tecnologia ideata e sviluppata interamente in Italia dalla ricerca congiunta pubblica e privata, che si basa su un processo di raffinazione meccanica (meccano-raffinazione) dei materiali di scarto, i quali vengono trattati in modo da separare tutte le componenti utili dalle sostanze dannose o inservibili.
Come un ‘mulino’ di nuova generazione, l’impianto Thor riduce i rifiuti a dimensioni microscopiche, inferiori a dieci millesimi di millimetro. Il risultato dell’intero processo è una materia omogenea, purificata dalle parti dannose e dal contenuto calorifico, utilizzabile come combustibile e paragonabile ad un carbone di buona qualità.
“Un combustibile utilizzabile con qualunque tipo di sistema termico”, aggiunge Paolo Plescia, ricercatore dell’Ismn-Cnr e inventore di Thor, “compresi i motori funzionanti a biodiesel, le caldaie a vapore, i sistemi di riscaldamento centralizzati e gli impianti di termovalorizzazione delle biomasse. Infatti, le caratteristiche chimiche del prodotto che viene generato dalla raffinazione meccanica dei rifiuti solidi urbani, una volta eliminate le componenti inquinanti sono del tutto analoghe a quelle delle biomasse, ma rispetto a queste sono povere in zolfo ed esenti da idrocarburi policiclici”. E’ possibile utilizzare il prodotto sia come combustibile solido o pellettizzato oppure produrre bio-olio per motori diesel attraverso la ‘pirolisi’. L’impianto è completamente autonomo: consuma infatti parte dell’energia che produce e il resto lo cede all’esterno.
Il primo impianto THOR, attualmente in funzione in Sicilia, riesce a trattare fino a otto tonnellate l’ora e non ha bisogno di un’area di stoccaggio in attesa del trattamento; è completamente meccanico, non termico e quindi non è necessario tenerlo sempre in funzione, anzi può essere acceso solo quando serve, limitando o eliminando così lo stoccaggio dei rifiuti e i conseguenti odori. Inoltre, è stato progettato anche come impianto mobile, utile per contrastare le emergenze e in tutte le situazioni dove è necessario trattare i rifiuti velocemente, senza scorie e senza impegnare spazi di grandi dimensioni, con un costo contenuto: un impianto da 4 tonnellate/ora occupa un massimo di 300 metri quadrati e ha un costo medio di 2 milioni di euro.
L’impianto può essere montato su un camion o su navi. In quest’ultimo caso, la produttività di un impianto imbarcato può salire oltre le dieci tonnellate l’ora e il combustibile, ottenuto dal trattamento, reso liquido da un ‘pirolizzatore’, può essere utilizzato direttamente dal natante o rivenduto all’esterno.
“Un impianto di meccano-raffinazione di taglia medio-piccola da 20 mila tonnellate di rifiuti l’anno presenta costi di circa 40 euro per tonnellata di materiale”, spiega Paolo Plescia. “Per una identica quantità, una discarica ne richiederebbe almeno 100 e un inceneritore 250 euro. A questi costi vanno aggiunti quelli di gestione, e in particolare le spese legate allo smaltimento delle scorie e ceneri per gli inceneritori, o della gestione degli odori e dei gas delle discariche, entrambi inesistenti nel Thor. Quanto al calore, i rifiuti che contengono cascami di carta producono 2.500 chilocalorie per chilo, mentre dopo la raffinazione meccanica superano le 5.300 chilocalorie”.
Un esempio concreto delle sue possibilità? “Un’area urbana di 5000 abitanti produce circa 50 tonnellate al giorno di rifiuti solidi”, informa il ricercatore. “Con queste Thor permette di ricavare una media giornaliera di 30 tonnellate di combustibile, 3 tonnellate di vetro, 2 tonnellate tra metalli ferrosi e non ferrosi e 1 tonnellata di inerti, nei quali è compresa anche la frazione ricca di cloro dei rifiuti, che viene separata per non inquinare il combustibile”. Il resto dei rifiuti è acqua, che viene espulsa sotto forma di vapore durante il processo di micronizzazione. Il prodotto che esce da Thor è sterilizzato perché le pressioni che si generano nel mulino, dalle 8000 alle 15000 atmosfere, determinano la completa distruzione delle flore batteriche, e, inoltre, non produce odori da fermentazione: resta inerte dal punto di vista biologico, ma combustibile”.
Un’altra applicazione interessante di Thor, utile per le isole o le comunità dove scarseggia l’acqua potabile, consiste nell’utilizzazione dell’energia termica prodotta per alimentare un dissalatore, producendo acqua potabile e nello stesso tempo eliminando i rifiuti soldi urbani.
Roma, 7 gennaio 2008
La schedaChe cosa: Thor (Total house waste recycling) sistema per il recupero e la raffinazione dei rifiuti solidi urbaniChi: Istituto di studi sui materiali nanostrutturati (Ismn) del Cnr Per informazioni: Paolo Plescia, Istituto di studi sui materiali nanostrutturati (Ismn) del Cnr, tel. 06.90672826, e-mail:
paolo.plescia@ismn.cnr.it, p.plescia@assing.it
Ufficio Stampa Cnr Rosanna Dassistitel. 06.4993.3588
rosanna.dassisti@cnr.it


giovedì 31 gennaio 2008

Via Nuova di San Liborio..Problema risolto!

Dopo la segnalazione arrivata al Blog di quartiere, e da noi inviata al Sindaco Moscherini,
in un intervista rilasciata a Telecivitavecchia,
il Presidente della 2^ Circoscrizione Giancarlo Frascarelli, ha tranquillizzato i residenti di Via Nuova di San Liborio sulla vicenda dello sfasciacarrozze.
Entro fine Marzo, la ditta in questione si sposterà in zona industriale.
Il Blog di quartiere,nonostante venga puntualmente sminuito,continua ad essere la voce degli abitanti del quartiere San Liborio.

domenica 27 gennaio 2008

Lettera inviata al Sindaco Moscherini e all' Assessore all'Ambiente Attig ."Regalo per i BAMBINI di San Liborio"

Caro Sindaco Moscherinie cara Assessore all'Ambiente Attig,
oggi vi scrivo perchè sono soddisfatto di ciò che si sta facendo a Civitavecchia.
Finalmente a breve partiranno molti lavori che daranno alla città un'aspetto migliore.
Verranno asfaltate molte strade cittadine,diventeranno definitive alcune rotatorie provvisorie (NON SCORDATEVI QUELLA DI SAN LIBORIO),risistemazione di corso Marconi e corso Centocelle (che con la Marina potrebbero essere rinominati "LA FABBRICA DI SAN PIETRO"),ecc.ecc..
Finalmente!
Caro Sindaco ed Assessore all'Ambiente,
però vorrei ora chiedervi un regalo (sempre se vi rimane qualche spicciolo in cassa) non per me,sia chiaro, ma per tutti i BAMBINI di San Liborio.
I bambini del quartiere hanno il diritto ad avere un Parco Giochi bello e funzionale come quelli delle altre zone della città.
Vi chiedo pertanto, di spendere qualche Euro anche per il parco LA ROTONDA di San Liborio,che per il momento è quasi impraticabile.
Non va rifatto,va solo manutenzionato.Va manutenzionato lo scivolo (un altro non farebbe male), va messa un'altalena, va pulito, va posizionato qualche albero da ombra, va sistemata l'illuminazione e va sorvegliato.
I nostri bambini non chiedono molto, vero?
Sono sicuro che la vostra sensibilità non li farà attendere molto.
Sperando in un regalo di primavera,
Vi saluto e ringrazio a nome dei piccoli di San LIbirio.
Gaetano Criscuolo
abitante di San Liborio

venerdì 25 gennaio 2008

Pubblichiamo la Mail inviata a S.O.S FARO il 24.01.08 alle ore 17.52 da Parlamento@email

Con la presente desideriamo segnalarVi la presenza ormai insostenibile, in via Nuova di San Liborio, della discarica di rifiuti tossici e nocivi (sfasciacarrozze), con relativo transito e parcheggio di mezzi pesanti in strade strette e senza illuminazione.

E' evidente il disagio di convivenza da parte degli abitanti della zona con questo sito collocato praticamente dentro le nostre case; disagio e rabbia che si amplificano quando esiste anche il pericolo per la propria salute e per la propria incolumità.

Inoltre ci chiediamo indignati per quale motivo non si prendono provvedimenti importanti a tutela della salute del cittadino, vista l'esistenza di appositi siti lontano dai luoghi residenziali come ad esempio la zona industriale.

Pertanto, prima che gli abitanti e soprattutto i bambini ne subiscano gravi conseguenze, chiediamo cortesemente di segnalare agli organi competenti la nostra comunicazione, sperando in una imminente chiusura della suddetta discarica.

Qualora ciò non avvenga, ci appare doveroso attivare tutti i canali possibili affinchè si risolva questo problema, senza nemmeno escludere la denuncia, con accertata documentazione, alle note trasmissioni televisive nazionali.
Cordiali saluti.



(Il team del Farodisanliborio ha provveduto a girare la lettera inviataci al Sindaco Moscherini)

martedì 22 gennaio 2008

RCCOLTA DIFFERENZIATA



SOLO LA RACCOLTA DIFFERENZITA PUO' RISOLVRE TUTTI I PROBLEMI DI SMALTIMENTO RIFIUTI.

INIZIATIVA DEL FARODISANLIBORIO

"SAN LIBORIO CHE RICICLA"

NOVITA' IN 2^ CIRCOSCRIZIONE (speriamo bene)

ARTICOLO PUBBLICATO IN DATA 21/01/2008 DAL SITO WEB CENTUMCELLAE.IT
CIVITAVECCHIA - E' durata oltre tre ore la conferenza dei servizi convocata dal Direttore Generale del Comune Dott. Giganti per affrontare e definire la problematica opere triennali 2004/2006 e 2007/2009 della Seconda Circoscrizione. Dopo un'attenta disamina della situazione, il Direttore Generale ed i Dirigenti degli Uffici LL.PP., Urbanistica ed Ambiente, hanno recepito le istanze avanzate dal Presidente Frascarelli e dal consigliere Roberto Scarmigliati.Nel merito si è preso atto che i lavori progettati ed appaltati già nel 2006, a tutto oggi, non sono stati eseguiti per molteplici motivi di ordine politico ed amministrativo. Trattasi, nel particolare dei lavori riguardanti il muro di contenimento della terra in Via Castagnola, delle opere di urbanizzazione per Via Navone, Via dell'Orto di S. Maria, Via di S. Liborio Vecchia e Nuova, Via della Polveriera, Via dell'Immacolata, Via Achille Montanucci, Via Fusco, Via Ciceuracchio, Via Ottimo Consiglio, Via Bisagne, Via Ciceuracchio e Via Bandita delle Mortelle, Via Brancato, Via S. Pietro Bartoli e Via D. Milani. Su diretto interessamento del Sindaco Moscherini, l'Amministrazione Comunale si è già attivata per redigere il progetto riguardante tutta la disastrata area di Via Fusco, Via Montanucci e Via Massimo D'Azeglio.Già dalla prossima settimana ci saranno degli incontri di merito con i Responsabili Enel Produzione per la sistemazione delle zone riguardanti l'interramento dei tralicci in S. Liborio e con i responsabili Ater per la sistemazione delle aree afferenti sia S. Liborio che Largo Piccinato.Soddisfatto il consigliere Scarmigliati. .

lunedì 14 gennaio 2008

EMERGENZA RIFIUTI di Dario Tossio

Prima di parlare di pirolisi, termovalizzatori o altro dovremmo tutti capire che alla base di tutto deve esserci, per cominciare, un oculata e profonda raccolta differenziata. Si deve insegnare ad ogni famiglia, ad ogni persona, come ma sorattutto PERCHE' farlo. E a ciò deve contribuire un azienda dei rifiuti al passo con i tempi, sia in termini di idee che di mezzi. Solo dopo si può cominiciare a parlare di come sfruttare questi rifiuti e valutare qual'è la migliore soluzione.

mercoledì 9 gennaio 2008

Ma cos'è la "PIROLISI"

In questi giorni, anche a Civitavecchia si è acceso il dibattito sul problema rifiuti.
In diverse occasioni si è sentito parlare di PIROLISI.........ma cos'e' la PIROLISI?

La pirolisi è un processo di decomposizione termochimica di materiali organici, ottenuto mediante l’applicazione di calore e in completa assenza di un agente ossidante (normalmente ossigeno). In pratica mentre riscaldando il materiale in presenza di ossigeno avviene una combustione che genera calore e produce composti gassosi ossidati, effettuando invece lo stesso riscaldamento in condizioni però di assenza totale di ossigeno il materiale subisce la scissione dei legami chimici originari con formazione di molecole più semplici. Il calore fornito nel processo di pirolisi viene quindi utilizzato per scindere i legami chimici, attuando quella che viene definita omolisi termicamente indotta. Tra i principali processi pirolitici sfruttati su larga scala spiccano il cracking industriale e il trattamento termico dei rifiuti. Prima del 1925 la pirolisi del legno costituì la fonte principale di metanolo.

martedì 8 gennaio 2008

IO CI SONO del Dott.Andrea BALDINI Farmacia "IL FARO"

IO CI SONO !
Il saluto di Andrea Baldini - Farmacista della Farmacia IL FARO a S. Liborio.
Con questa dichiarazione mi affaccio al blog di San Liborio, complimentandomi con gli autori e plaudendo all'iniziativa.
Spero che questo strumento, al passo con i tempi e d'immediata fruizione, possa essere uno stimolo sia per chi vorrà comunicare i bisogni del quartiere nei modi più disparati, sia per chi vorrà recepire le comunicazioni provenienti da questo mezzo e vorrà mettersi a disposizione, con iniziative concrete, dando risposte adeguate, per migliorare la qualità della vita nel nostro quartiere.
Nei prossimi giorni, insieme a Umberto Cruciani, Presidente dell'Associazione Culturale e Folcloristica S. Liborio, comunicherò una serie di iniziative che l'Associazione vuole proporre nei locali della Sede in Via Navone, per i residenti di S. Liborio e per quanti, di ogni età, ne vorranno usufruire.
Queste iniziative tese a una migliore fruizione del tempo libero e alla crescita culturale dell'individuo, coinvolgeranno, ovviamente, per quanto riguarda il sottoscritto, la salute, la prevenzione e il benessere, ma anche l'informatica, le lingue straniere, l'educazione artistica, la meteorologia, ecc.
Infine due proposte per i gestori di questo spazio :
1.perché non dare alle persone che si affacciano al blog l'opportunità di registrarsi e di lasciare una mail ? In questo modo potremo avere la possibilità di contarci e in più di creare ancora una comunità per uno scambio di idee in tempo reale
2.perché filtrare le comunicazioni via e-mail e non dare l'opportunità di scrivere i contributi direttamente su uno spazio che va subito in visione ?
A presto dunque e .ad maiora !!
Andrea IL FARO Baldini

IDEA RADIO PARLA DI NOI

VIDEO DENUNCIA DELLA NOTTE DI SAN LIBORIO

Loading...