NOVITA' DAL QUARTIERE

Cerchiamo collaboratori/collaboratrici per la nostra WEB TV contattaci via mail

ILFARO WEBTV

venerdì 1 agosto 2008

Lettera aperta agli assessori ed al sindaco Moscherini, ai cittadini.

DI V. PETRELLI - CONSIGLIERE COMUNALE
Non ci sono solo i grandi problemi, la qualità della vita di una città dipende anche dall’attenzione alle cose quotidiane. Una buona amministrazione non deve trascurare che apparentemente possono sembrare di minore entità ma che poi incidono fortemente sulla qualità della vita.

Egregi assessori
Vengo a voi con questa lettera perché voglio sottoporvi il problema della città pulita.
E’ passato già un anno dall’insediamento dell’amministrazione che si è autodichiarata del fare ma a tutt’oggi non c’è stato un solo atto che abbia riguardato la città pulita, che abbia promosso politiche tese a quest’obiettivo.
Eppure ricordo un consigliere di minornanza, come me, l’attuale assessore alla P.I. che dai banchi dell’opposizione lanciava la proposta di baby vigili. Stranamente oggi che ha tutte le facoltà non le sfrutta.
Tornando a questo problema il principale soggetto responsabile è l’azienda che effettua il servizio di nettezza urbana ma è pur vero che nonostante i limiti, le lacune dimostrate non è mai arrivato da parte di chi ha la responsabilità politica, in primis il sindaco, un richiamo, un veto nei confronti della dirigenza in particolare del super manager Lombardi.
Solo silenzi, colpevoli silenzi. Diceva la nonna di una mia amica che la colpa non è di chi non fa ma di chi permette di non fare. E la responsabilità politica è evidente.

Non accetto assolutamente la scusa che la nuova organizzazione dei servizi risolverà questo problema. Il problema si risolve con una serie di attività orientate e forti che portano tutti, chi fa i servizi, il corpo dei vigili urbani, l’organizzazione delle aree pubbliche ed i cittadini a cambiare.

Tornando al nocciolo della questione quando si affronta il problema della città pulita?
Per la verità bisogna coinvolgere e stimolare i cittadini ma per far questo è necessario che il servizio sia reso almeno ad un livello di sufficienza. Mi spiego, se in una zona mancano i cestini non si può pretendere la risposta degli utenti, se un contenitore delle differenziata non viene svuotato con regolarità e davanti alla necessità non posso addossare la colpa ai cittadini per mancati obiettivi.
Se gli strumenti gestionali e funzionali sono efficienti, poi si potrà pretendere la collaborazione anche con l’ausilio della repressione ma anche qui si apre un problema gestionale. Si può arrivare a questo obiettivo se proprio adesso sono stati lasciati andare a casa 16 precari che da circa 3 anni svolgevano un servizio a stretto contatto con i cittadini?
Come membro dell’opposizione al quale spetta il ruolo di stimolo mi sento di segnalarvi quest’esigenza che è di molti cittadini stufi di risiedere in una città sporca e di farmi portavoce presso l’esecutivo.
E per farlo non mi limiterò a questa semplice lettera o alla segnalazione. C’è molto da fare e come mio solito intendo seguire tutte le strade possibili. Per prima cosa come ho sempre fatto, mi rimbocco personalmente le maniche ed inizierò a lavorare al Pirgo che nonostante le segnalazioni degli utenti rimane comunque in uno stato di indecenza.
E’ così difficile aprire i bagni che vi sono? Non pensate che potremmo evitare spettacoli poco dignitosi e fornire un servizio giusto a tutti facendo funzionare quei bagni pubblici?
Abbiamo mai riflettuto su cosa pensano di noi i croceristi, quei pochi che rimangano in città o semplicemente i nostri bambini che vedono la spiaggia più centrale della città sempre sporca?

Per questi motivi venerdì 1 agosto sarò al Pirgo, così come lo era 14 anni fa insieme ad un amico scomparso proprio recentemente che insieme e sotto la sigla “Amici della città” pulivamo sistematicamente il Pirgo. Purtroppo oggi come allora. E stavolta sarò insieme ad alcuni membri della lista.
Buon lavoro ed in bocca al lupo, cari assessori, io sono a vs. disposizione per ogni collaborazione presente e futura perché la città di Civitavecchia ed i suoi abitanti, quelli diligenti naturalmente, meritano di più, non vi pare? Ieri come allora.
Buon lavoro ed in bocca al lupo. Io sono a vs. disposizione per ogni collaborazione presente e futura perché la città di Civitavecchia ed i suoi abitanti, quelli diligenti naturalmente, non meritano questo,non vi pare?
Civitavecchia 31 luglio ’08 Vittorio Petrelli cittadino Consigliere Comunale

3 commenti:

Melina2811 ha detto...

Sono rientrata da poco è stò facendo il giro a salutare tutti gli amici che ho linkato sul mio blog. Ciao da Maria

Anonimo ha detto...

necessita di verificare:)

Anonimo ha detto...

Perche non:)

IDEA RADIO PARLA DI NOI

VIDEO DENUNCIA DELLA NOTTE DI SAN LIBORIO

Loading...