NOVITA' DAL QUARTIERE

Cerchiamo collaboratori/collaboratrici per la nostra WEB TV contattaci via mail

ILFARO WEBTV

venerdì 14 marzo 2008

COMUNICATO STAMPA INVIATO DALLA DESTRA SEZ. CIVITAVECCHIA

Da uno studio condotto in Gran Bretagna è stato riconosciuto che i cavi dell’alta tensione aumentano il rischio di contrarre malattie croniche. La svolta su questo controverso tema è arrivato da uno studio condotto dall’ente nazionale per la protezione radiologica e resa nota dal Sunday Times. Lo scienziato (l’epidemiologico Richard Doll) a capo dell’Ente, afferma che un piccolo numero di bambini ogni anno si ammala di leucemia perché vive vicino ai tralicci dell’alta tensione e che è possibile, anche se ancora non provato, che ci sia un legame anche con il cancro per gli adulti. C’è la prova – dice – che i fili dell’alta tensione aumentano leggermente i rischi di malattie irreversibili.
Gli abitanti di San Liborio hanno quindi ragione a preoccuparsi.
Alla luce di tali affermazioni, come partito ci sentiamo di appoggiare la battaglia che stanno portando avanti i nostri concittadini del quartiere di S. Liborio.
Gli abitanti chiedono, alla amministrazione Comunale e nella specie all’assessore ai lavori pubblici Enrico Zappacosta (Pdl) e a quello delle grandi opere Alessio De Sio (Pdl) di provvedere a far rimuovere i grossi tralicci dell’alta tensione (che troneggiano a pochi metri dai palazzi), mediante l’interramento dei cavi, così come promesso in campagna elettorale, e comunque in generale di cercare di risolvere gli annosi problemi che attanagliano il quartiere.
La richiesta più volte formulata dagli abitanti, molto preoccupati per l’elettrosmog, troverebbe maggior riscontro da parte dell’Amministrazione Comunale se la stessa facesse un giro per le vie del quartiere. Infatti non si può non notare l’eccessiva vicinanza dei tralicci ai palazzi, vicinanza che crea un forte impatto visivo.
Più di una persona ci ha raccontato che, di tanto in tanto, specialmente di mattina e con le finestre aperte, si sente un grosso fastidio alle orecchie, come quello che si sperimenta durante un immersione o a un cambio repentino di quota.
E’ mai possibile che una città come Civitavecchia, che tanto (e forse troppo) ha dato e continua a dare all’Enel, non riesca a sottoscrivere un serio accordo, che vada al di la delle promesse elettoralistiche, per eliminare i tralicci e sostituirli con i cavi interrati e sostegni ad alta tecnologia?
Come tutti ben sappiamo in questi giorni si sta ritrattando la convenzione con l’ente elettrico, in questa sede come partito chiediamo che sia inserito un serio impegno da parte dell’ENEL per la rimozione dei tralicci.Al problema poi dell’elettrosmog va aggiunto il perdurante stato di abbandono in cui versa da sempre il quartiere. Il manto stradale è ormai disastrato, i terreni incolti che nascondono ancora oggi discariche a cielo aperto, l’assenza perenne dell’acqua, la sporcizia, i problemi legati alla sicurezza, il parco impraticabile e la presenza (specialmente nei mesi caldi) di ogni genere di animali, topi di fogna compresi, servizi zero o poco più.La cosa triste - afferma una delle abitanti - è che la carenza di servizi e infrastrutture, spingono sempre più gli abitanti a lasciare il quartiere per recarsi al centro trasformando sempre più S. Liborio nel dormitorio della città. Eppure – sempre la medesima persona – ci ricorda che le sue tasse sono come quelle dei signori del centro.
Tante promesse in campagna elettorale e poi il nulla.
Il portavoce Luca Crescentini e il direttivo de La Destra si compiacciono con questa amministrazione per la caparbietà con cui persegue i suoi progetti “ludici”: vedi il cinema multisala, la discoteca, l’oceanario, lo stadio del nuoto, la cittadella dello sport, i festival di ogni genere. E’ poi e non ultima la notizia con la quale il Sindaco, di ritorno da Dubai, ha annunciato alla città che ha in serbo un nuovo progetto per realizzare a Civitavecchia il “Distripark”, ovvero un mega parco dei divertimenti stile Emirati Arabi, ricordando in tal modo le promesse fatte dall’allora sindaco Pietro Tidei che aveva promesso un parco giochi realizzato da Michel Jackson.
Non comprendiamo come si possa prestare tanta attenzione a questi progetti, quando in realtà i problemi della città sono altri: la salute pubblica, i servizi pubblici, la carenza di case, l’inquinamento, la sanità e la qualità della vita.
Sembra quasi di essere tornati indietro di 2.000 anni, quando gli imperatori dell’antica Roma, “regalavano” al popolo un mese di giochi per distogliere l’attenzione dalle beghe di palazzo.
Il direttivo de La Destra di Civitavecchia, nella persona del suo portavoce, vuole ribadire di essere vicino ai concittadini di S. Liborio e si promette di attivarsi sin da subito, con i pochi mezzi a disposizione, per esercitare una costante pressione affinché i bisogni del quartiere vengano inseriti realmente tra le priorità del Comune.
Notiamo infine con “piacere”, che questa amministrazione ha coniato un nuovo slogan di successo. Dopo il “diamoci da fare”, “la coalizione del fare e delle larghe intese” e il “polo d’eccellenza”, è arrivato il turno del “stiamo lavorando sotto traccia”.
Quindi signori, attenzione a non andare troppo in profondità, potreste trovare qualche consigliere (o assessore) che sta lavorando per noi.

Il direttivo de La Destra, comitato di Civitavecchia

7 commenti:

Anonimo ha detto...

almeno si riaccendono le luci su San Liborio
Giusy

Anonimo ha detto...

Ma forse Scarmignati se l'è presa per l'ultima frase scritta nel comunicato della destra e cioè:

"...Quindi signori, attenzione a non andare troppo in profondità, potreste trovare qualche consigliere (o assessore) che sta lavorando per noi."

Forse pensa che il consigliere a cui si riferiscano sia lui.

Potrebbe essere una chiave di lettura questa.


unoCHEloHAvotato.

Anonimo ha detto...

Ma forse Scarmignati se l'è presa per l'ultima frase scritta nel comunicato della destra e cioè:

"...Quindi signori, attenzione a non andare troppo in profondità, potreste trovare qualche consigliere (o assessore) che sta lavorando per noi."

Forse pensa che il consigliere a cui si riferiscano sia lui.

Potrebbe essere una chiave di lettura questa.


unoCHEloHAvotato.

Anonimo ha detto...

Ma forse Scarmignati se l'è presa per l'ultima frase scritta nel comunicato della destra e cioè:

"...Quindi signori, attenzione a non andare troppo in profondità, potreste trovare qualche consigliere (o assessore) che sta lavorando per noi."

Forse pensa che il consigliere a cui si riferiscano sia lui.

Potrebbe essere una chiave di lettura questa.


unoCHEloHAvotato.

Anonimo ha detto...

scusate ho chiccato più di una volta sul bottone arancione

Anonimo ha detto...

RAGAZZI ALMENO UNA COSA DI BUONA C'E' A SAN LIBORIO,ED QUESTO BLOG.
NEL BENE E NEL MALE SONO RIUSCITI A RIPORTARE L'ATTENZIONE SUL QUARTIERE.
SPERIAMO UN GIORNO DI CONOSCER GLI AUTORI.
BRAVI
SUSY R.

Il Faro di San Liborio ha detto...

Ciao susy,
grazie per averci visitato.
Gli autori del Blog sono solo dei semplici cittadini di San Liborio che potete contattare alla mail:
ilfarodisanliborio@libero.it

IDEA RADIO PARLA DI NOI

VIDEO DENUNCIA DELLA NOTTE DI SAN LIBORIO

Loading...