NOVITA' DAL QUARTIERE

Cerchiamo collaboratori/collaboratrici per la nostra WEB TV contattaci via mail

ILFARO WEBTV

venerdì 7 maggio 2010

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO

Gentili Signori,
vi invio copia della mail che ho inviato al quotidiano locale La Provincia, per le condizioni di Via Ugo d'Ascia. Vi sarei grata se vorreste pubblicarla sul blog.
Nel ringraziarvi, vi porgo i miei saluti doverosi.
Rosetta Pazzaglia
Alla Redazione Della Provincia di Civitavecchia
Gentili Signori,
dopo aver notato i lavori di ristrutturazione e di pulizia effettuati su tutta la parte alta di Via Terme di Traiano, mi preme informarvi che invece sulla Via Ugo d'Ascia non è stato fatto alcun intervento. Questa strada, che dovrebbe in qualche modo far parte del quartiere San Liborio e che invece è avulsa dal resto del quartiere in quanto su un tratto della strada stessa, che prima si chiamava semplicemente Via San Liborio, sono state costruite le case della Compagnia Portuale, facendola così diventare un vicolo chiuso, con una sola entrata/uscita su Via Terme di Traiano. Entrata/uscita situata su un ponticello che sta cedendo sotto il peso delle auto che vi transitano . Ai lati del ponticello c'è il fosso delle acque di scolo di Via terme di Traiano, da un lato con un costone in cemento armato adagiato sul fosso stesso in posizione semi verticale da almeno quindici anni , dall'altro ci sono alberi crecsiuti dentro il fosso che impediscono il normale deflusso delle acque e che contribuiscono in particolar modo all'allagamento di Via Terme di Traiano quando piove.
Entrando poi e facendo qualche metro la strada si restringe pericolosamente a causa delle erbacce e fratte e dei pali della luce e del telefono posti quasi al centro, non ci sono buche ma delle vere e proprie voragini tra il pò di asfalto rimasto sino al casale dell'Agraria o delle Scuole che dir si voglia, a sua volta affiancato da una cisterna di proprietà del nostro acquedotto completamente in abbandono e ricoperta di rovi,per poi vedere che oltre l'asfalto NON C'E' MAI STATO!, c'è una mulattiera in terra battuta che gli abitanti tentano di mantenere in sicurezza alla meno peggio, sempre a loro spese, nonostante le tasse le pagano come tutti gli atri civitavecchiesi che le strade ce l'hanno....
Avevo fatto presente il problema, più di un anno fa, al Presidente della nostra circoscrizione, Signor Frascaelli, che mi aveva assicurato un intervento imminente.
Deve essersene dimenticato!
Lo invito a farsi una passeggiata su Via Ugo d'Ascia, magari insieme al caro Sindaco. Un consiglio però: a piedi e con scarpe comode e vecchie, per non rovinarle...
Più seriamente invito il vostro giornale ad inviare un operatore sul posto che possa fotografare la situazione e pubblicarla, di modo che le parole non rimangano tali e che magari qualcuno giù al Pincio si decida metterci una pezza. Se avete bisogno di ulteriori spiegazioni e magari essere accompagnati sul posto, rispondete alla mia mail per trovare il modo di incontrarci.
Vi sarei grata se vorreste pubblicare questa mai mail, naturalmente con il mio nome e cognome.

Rosetta Pazzaglia

Nessun commento:

IDEA RADIO PARLA DI NOI

VIDEO DENUNCIA DELLA NOTTE DI SAN LIBORIO

Loading...